ABOUT

Azienda Agricola San Pietro a Pettine

Un’Azienda legata alla tradizione che sa vedere anche al futuro

Partiamo dalla storia e riportiamo una lettera del titolare Sig. Carlo Caporicci.

“Credo che questo luogo non sia semplicemente boschi secolari e tartufaie riservate, una suggestiva chiesa romanica con affreschi trecenteschi e reperti paleocristiani, o un panoramico affaccio sulla splendida valle umbra tra Assisi e Spoleto.

 

È, innanzitutto, l’aria che qui sto respirando ad occhi chiusi…

 

Mi è difficile spiegare quanto sia, da queste parti, profondo e simbiotico il rapporto che ci lega ai nostri tartufi. Per loro si alternano le stagioni, si interpretano le piogge e i periodi di siccità.

Di loro si discute, animatamente, tra amici.

 

Qui, nel nostro microcosmo li abbiamo proprio tutti: dai pregiati bianchi che i cavatori trovano lungo l’argine del torrente Maroggia, agli inebrianti neri delle zone alte di Manciano, Ponze e Pigge.

 

E poi li trattiamo con un amore che non potete immaginare…

 

Un giorno, a quindici anni, mio zio Nello che alla fine degli anni ‘40 questo mestiere l’aveva inventato insieme a mia zia Maria, mi disse: “fai un altro lavoro, magari l’avvocato”. Ma era già troppo tardi. Io qua dentro c’ero nato, ci avevo giocato, chi ci lavorava era da sempre parte della mia famiglia.

 

Era troppo tardi: era già grande amore.

 

Potrete inoltrarvi nei boschi secolari con in nostri più esperti cavatori e i loro cani fedeli alla ricerca dei preziosi tuberi.

 

Verrete trasportati nel vivo di una tradizione antichissima rimasta invariata nei secoli. Una tradizione di cui apprenderete tutti i segreti.”

 

Carlo Caporicci